Accordo Disney-Fox: il nuovo panorama del Marvel Cinematic Universe

scritto da: Joseph Crisafulli

Il 2017 verrà ricordato anche per l’acquisizione della Fox da parte della Disney, l’ormai celebre accordo Disney-Fox. Sono numerosissime le proprietà intellettuali che la Casa di Topolino ha raccolto con questo accordo, da Alien ai Simpson, passando per Kingsman, X-Files, Il Pianeta delle Scimmie, Indipendence Day e così via fino ad Avatar.

Eppure fra tutti i franchising, quelli che suscitano più interesse sono legati alle proprietà Marvel che non erano ancora inserite nel Marvel Cinematic Universe (MCU). Nello specifico parliamo degli X-Men, Deadpool (che anche se fa parte del primo gruppo è riuscito ormai a ritagliarsi un proprio spazio in autonomia) e i Fantastici 4.

Marvel

Fin da quando, nel 2008, uscì il primo film di Iron Man, e la scena dopo i titoli di coda ci faceva solamente immaginare un universo narrativo cinematografico simile a quello dei comics americani, ogni fan dei supereroi ha bramato di vedere tutti i propri beniamini in costume in un singolo film. Il MCU però nasceva già orfano di alcuni eroi di serie A come Spider-Man, Wolverine e i Fantastici 4. Questi ultimi soprattutto rappresentano lo spirito della Marvel, la famiglia di eroi con super poteri che hanno dei super problemi.

Il primo a ritornare all’ovile è stato l’arrampicamuri più famoso di sempre. L’accordo con la Sony ha permesso di far rientrare in famiglia Spider-Man, e Spiderman Homecoming è stato il primo prodotto nato dall’accordo tra le due major. Così da un giorno all’altro, Andrew Garfield che aveva dato il volto a Peter Parker nella saga The Amazing Spiderman viene sostituito da Tom Holland, e la presunta trilogia non viene completata.

spider-man homecoming

Accordo Disney-Fox: il nuovo panorama del Marvel Cinematic Universe

Con gli X-Men le cose sono andate decisamente peggio. Non scorreva buon sangue tra X-Universe e il MCU; ricordate la questione dei due Quicksilver? X-Men Giorni di un Futuro Passato presentò a sorpresa Evan Peters nei panni del mutante velocista, dopo che Joss Whedon alle prese con Avengers Age of Ultron aveva mostrato Aaron Taylor-Johnson nello stesso ruolo.

Anche la corsa di Josh Trank per completare il travagliato Fantastic 4, pur di non far scadere i diritti del quartetto e farli ritornare ai Marvel Studios, sembrava indicare che un accordo tra Disney e Fox sui personaggi della Casa delle Idee non sarebbe mai avvenuto.

Tutto questo è il passato. La Marvel è di nuovo unita e le possibilità del MCU sono illimitate. Eppure dei grossi “Mah” aleggiano ancora come spettri. Cosa accadrà alle produzioni Fox precedentemente annunciate? Quale futuro attende i mutanti, i Fantastici 4 e Deadpool?

deadpool

Deadpool è il prodotto più apprezzato della divisione Marvel/Fox. Il suo successo, derivato soprattutto dal rating che ha permesso di creare un prodotto rivolto ad un pubblico adulto, è riuscito ad emanciparlo rispetto a tutti i prodotti legati agli X-Men. La Disney sembra convinta a proseguire sulla strada già tracciata, il che ci fa pensare che Deadpool è e rimarrà un prodotto slegato al MCU, i cui riferimenti al riguardo saranno solo metatestuali.

I Fantastici 4, dopo il grosso insuccesso di Trank, sono invece pronti per un nuovo reboot. Siamo abbastanza convinti che i Marvel Studios li utilizzeranno molto presto, proprio per i suddetti motivi; sono la famiglia che meglio rappresenta lo spirito marvelliano e potrebbero diventare la priorità e un polo d’interesse del MCU.

Gli X-Men sono la nota più dolente. Con l’addio di Hugh Jackman, Wolverine sarà, quasi sicuramente, uno dei primi mutanti a subire un re-cast. Per quanto riguarda la combriccola di Xavier e Magneto, le opzioni sono due: o subiranno la stessa sorte di The Amazing Spiderman oppure X-Men Dark Phoenix sarà il capitolo conclusivo delle produzioni Marvel/Fox.

Pensare alla soluzione del “multiverso” (ovvero la teorizzazione che i personaggi delle diverse saghe vivano tutti in un enorme universo formato da più realtà parallele) ci sembra davvero poco appetibile: è molto più probabile che James McAvoy e Michael Fassbender vengano sostituiti. Ancora imperscrutabile è il destino dei New Mutants, film che uscirà il prossimo anno e che avrebbe dato una nuova direzione all’universo mutante.

x-men dark phoenix

Per concludere, non possiamo non pensare che questo accordo, soprattutto per i fan, sia giunto troppo tardi. L’arrivo di Avengers Infinity War e del successivo Avengers 4 incanala verso il tramonto alcuni personaggi che abbiamo amato, proprio grazie alla creazione del MCU.

Non vedremo mai (o magari dovremmo aspettare un reboot del MCU) una Civil War paragonabile alla controparte cartacea, o una Infinity War grande come quella che Starlin ci aveva descritto nelle sue tavole. Quel che è certo è che da ora inizierà un nuovo ciclo per i cinecomics, sotto l’insegna della spaventosamente grande D.

Joseph Crisafulli

Redattore | Parcheggiato davanti alla tv, ancora sto lì | Film del cuore: C'Eravamo Tanto Amati | Il più grande regista: Alfred Hitchcock | Attore preferito: Jim Carrey | La citazione più bella: "A Baseball? Ecco, quello si che è uno sport. E dopo aver provato anche quello che altro vuoi fare... volare???" (Space Jam)


Siti Web Roma