I Primitivi: Paola Cortellesi e il resto del cast presentano il film

scritto da: Gabriele Landrini

I Primitivi (qui il trailer), nuovo film d’animazione creato dagli autori di Galline in Fuga e Wallace & Gromit, è stato proiettato in anteprima a Roma, alla presenza dei doppiatori italiani Paola Cortellesi, Salvatore Esposito, Corrado Guzzanti, Claudio Gregori e Gabriele ‘Chef Rubio’ Rubini. Assenti invece Riccardo Scamarcio, che presta la voce al protagonista Dag, e Alessandro Florenzi, giocatore della Roma incaricato di doppiare Dribbio.

i primitivi

Ambientato in un periodo non ben definito dell’era preistorica, il lungometraggio diretto da Nick Park racconta di una piccola tribù di primitivi che, per rivendicare il possesso della propria terra, si scontra con un potente commando imperiale, che ha al proprio vantaggio la conoscenza e l’utilizzo del bronzo. Le due fazioni, naturalmente disequilibrate a livello militare, scenderanno tuttavia a patti, decidendo di scontrarsi ad un’agguerrita partita di calcio.

Innumerevoli sono i personaggi che si muovono sullo schermo. Prima fra tutte è la co-protagonista Ginna, doppiata da Paola Cortellesi. Proprio relativamente alla vulcanica fanciulla, la nota comica italiana ha affermato: “Poter vestire i panni di una ragazzina è stato fantastico, anche perché ormai posso interpretare un ruolo così giovane solo quando doppio! Ginna vive con quelli più evoluti, ovvero quelli che utilizzano il bronzo, ma non le è permesso fare quello che veramente ama: giocare a calcio.”

i primitivi

I Primitivi: Paola Cortellesi e il resto del cast presentano il film

È l’amicizia che stinge con il preistorico Dag” continua la Cortellesia darle l’opportunità di fare ciò che desidera. Credo che il film sia un ottimo spunto per insegnare ai bambini che le donne non sono seconde agli uomini e che hanno il diritto di cimentarsi in tutto ciò che vogliono. Inoltre, centrale è anche l’importanza del gioco di squadra, che deve essere un principio cardine in uno sport come il calcio.

Naturalmente è appunto il calcio il grande protagonista del lungometraggio il quale, con molta fantasia, reinventa le origini dello sport più amato al mondo. A riguardo, prende la parola Salvatore Esposito che, reo dal personaggio interpretato in Gomorra, veste i panni del cattivo Lord Nooth: “Sono stato felice di poter partecipare a un film come I Primitivi, perché ho apprezzato l’idea di voler raccontare i valori veri del calcio e di tutti gli sport, come ad esempio il legame tra i giocatori, la lealtà e la dedizione.”

i primitivi

Se Claudio Gregori e Gabriele Rubini doppiano figure minori, Corrado Guzzanti dona la propria voce all’anziano del villaggio, un uomo pacifico e legato alle tradizioni. Lo showman si è detto ugualmente entusiasta di aver preso parte alla pellicola: “Ho trovato brillante l’idea di accostare l’età della pietra e l’età del bronzo, che spesso vengono raccontate come due fasi differenti e distanti.

Prodotto da Aardman Animations, StudioCanal e British Film Institute e distribuito da Lucky Red, I primitivi arriverà in 150 sale italiane il prossimo 8 febbraio.

i primitivi

Gabriele Landrini

Redattore | Perché il cinema non è solo un'arte, è uno stile di vita | Film del cuore: Gli Uccelli | Il più grande regista: Alfred Hitchcock | Attore preferito: Marcello Mastroianni | La citazione più bella: "Vorrei non amarti o amarti molto meglio." (L'Eclisse)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Creazione Siti WebSiti Web Roma