Il Premio: Alessandro Gassmann presenta la sua nuova fatica da regista

scritto da: Joseph Crisafulli

Al cinema Barberini di Roma, Alessandro Gassmann, in veste di regista e di interprete, ha presentato il suo nuovo film Il Premio (qui il trailer ufficiale). Insieme a lui erano presenti Gigi Proietti, Rocco Papaleo, Anna Foglietta, Matilda De Angelis, Marco Zitelli ed Erika Blanc.

Interrogato sulla sua scelta della commedia, Alessandro Gassmann ha spiegato: “La vita in generale è una commedia. Le commedie mi piacciono perché per me sono la strada che conducono alla verità. Sono contento di aver potuto fare questo viaggio, sia metaforico che filmico. La storia de Il Premio mostra una famiglia che, sebbene non sia la mia famiglia, ha in seno diverse caratteristiche che ricordano alcuni passaggi della mia infanzia e della mia gioventù.”

Il Premio di Alessandro Gassmann presentato alla stampa

Per quanto riguarda la scelta e la ricerca del padre, interpretato da Gigi Proietti, il regista ha dichiarato: “Avevo bisogno di un attore che conoscesse l’argomento trattato nel film. Era preferibile avere un attore che avesse un grande successo, quello che da sempre Gigi Proietti ha. Conosce inoltre molto i rapporti personali della mia famiglia, quindi era la scelta perfetta.”

Gigi Proietti ha aggiunto: “Leggendo le varie versioni della sceneggiatura, mi sono appassionato sempre di più. Una sceneggiatura così non mi era mai capitata. La dote migliore di questo film è l’equilibrio di racconto. Sono presenti infatti piani forti, la malinconia, i momenti depressivi, le risate forti. Sono presenti tutti questi elementi ma messi in una linea di equilibrio.”

Riguardo al rapporto di Alessandro Gassmann con il padre, Vittorio Gassman, l’attore ha rivelato: “Con mio padre facevo molti viaggi. Lui non era uno che parlava molto, soprattutto quando il suo tasso etilico era a zero. Inoltre anche lui come il personaggio di Giovanni (Gigi Proietti) riusciva a dire la verità in un modo tutto suo particolare.”

il premio

Il Premio: Alessandro Gassmann presenta la sua nuova fatica da regista

Riguardo al rapporto fratellastro e sorellastra all’interno del film Il Premio, tra il personaggio di Oreste (Gassmann) e quello di Lucrezia, interpretata da Anna Foglietta, quest’ultima ha raccontato: “Io e Alessandro non siamo fratelli nella vita, ma dopo tutte le collaborazioni ci siamo di certo molto avvicinati. Abbiamo discusso anche come fanno i fratelli veri. È stato bello lavorare con Alessandro che si è messo a nudo con una storia come questa. Inoltre sono stata onorata di essere stata, nella finzione, la figlia di Gigi Proietti, che adoro da sempre.”

Anna Foglietta, sempre riguardo al film, ha inoltre aggiunto: “Il Premio è un film molto moderno, molto pop artisticamente parlando, ricco di svolte ed aperture narrative imprevedibili. È un film molto internazionale ed esportabile che mostra un tipo differente di cinema italiano e di Italia in generale. In un momento come questo è molto importante avere un film del genere, che ci toglie un po’ da quel provincialismo a cui spesso ci rilegano.”

Il Premio di Alessandro Gassmann nei cinema dal 6 dicembre

Per quanto riguarda le musiche, Alessandro Gassmann ha dichiarato: “Uso spesso la musica, anche a teatro. Per questo film ho cercato delle ispirazioni country folk e su internet ho trovato questo Wrongonyou pensado che fosse un cantante canadese, ma poi ho scoperto che abita a 15 km da me e che si chiama Marco Zitelli! Abbiamo collaborato creando la colonna sonora, ed è diventato anche mio figlio nel film, battendo numerosi attori professionisti ai provini! Di conseguenza poi per il personaggio della cantante o scelto Marilda De Angelis, perfetta sia per la recitazione che per il canto, dato che lei nasce cantate.”

Gassmann infine ha spiegato: “Il Premio è una storia famigliare, che sottolinea l’importanza del dialogo soprattutto nella famiglia. Viviamo in un periodo e in un paese in cui tutti urlano; dovremmo imparare ad urlare di meno ed ascoltare di più.”

Il Premio arriverà nelle nostre sale, distribuito da Vision Distribution, il 6 dicembre.

il premio

Joseph Crisafulli

Redattore | Parcheggiato davanti alla tv, ancora sto lì | Film del cuore: C'Eravamo Tanto Amati | Il più grande regista: Alfred Hitchcock | Attore preferito: Jim Carrey | La citazione più bella: "A Baseball? Ecco, quello si che è uno sport. E dopo aver provato anche quello che altro vuoi fare... volare???" (Space Jam)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Creazione Siti WebSiti Web Roma