Il Ragazzo Invisibile Seconda Generazione: Salvatores presenta il film

scritto da: Joseph Crisafulli

Al Cinema Adriano di Roma, il regista Premio Oscar Gabriele Salvatores ha presentato Il Ragazzo Invisibile Seconda Generazione, il secondo capitolo della saga supereroica iniziata nel 2014. Insieme a lui sono stati presenti il protagonista Ludovico Girardello, gli sceneggiatori Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi, Stefano Sardo, l’artista degli effetti visivi Victor Perez e il produttore Nicola Giuliano.

Parlando della saga de Il Ragazzo Invisibile e di questo secondo capitolo Il Ragazzo Invisibile Seconda Generazione (qui il trailer ufficiale), Gabriele Salvatores specifica: “Più che accostarla ad una saga del mondo supereroico, quella del Ragazzo Invisibile è una storia che si avvicina più ad Harry Potter, con il protagonista che cresce film dopo film. Un Boyhood dei supereroi. In questo capitolo il personaggio scopre il lato più oscuro, uscendo ormai dalla fanciullezza. Il film quindi diventa più oscuro e più complesso, a differenza del primo che ha una storia molto lineare…

…Anche a livello strutturale ci sono molti flashback, molte trame da scoprire.” Interrogato sul suo ruolo e sull’aver ripreso il costume da supereroe, Ludovico Girardello racconta: “L’esperienza è stata super divertente. In questo secondo capitolo c’è molta più carne al fuoco. Riprendere il costume per la seconda volta è stato più facile e stimolante, soprattutto per il fatto che sono riuscito a fare esperienza in questi anni trascorsi da un film all’altro.

Parlando invece della scelta del genere e riguardo alle influenze del film, il regista spiega: “Ho sempre cercato di spaziare tra i generi. Ammetto di non aver visto la saga degli X-Men, gli sceneggiatori sicuramente sì! Non sono un patito dei film supereroici, anche se ho amato molto gli Spider-man di Sam Raimi. Sono per lo più un fan del cinema degli anni ’80, quello dei Gremlins, E.T. e i Goonies. Amo quel modo di raccontare qualcosa di nuovo con la spettacolarità delle immagini. Li considero film che uniscono le famiglie, quindi molto importanti.

Il Ragazzo Invisibile Seconda Generazione: Salvatores presenta il film

L’artista degli effetti visivi Victor Perez ci racconta la sua esperienza nel film: “Il problema principale di questo tipo di film è che il budget non è mai abbastanza. Ma questo non deve essere visto come un limite, ma come un’opportunità per migliorare e mettere alla prova la propria creatività. Le idee sono gratuite, quindi bisognerebbe smettere di dire che determinati tipi di film non si possano fare, che è una delle critiche che fanno spesso in Italia. Anche senza avere dei budget enormi come quelli della Disney o della Warner è possibile fare un film di questo genere. Bisogna eliminare questo preconcetto. Tutto si può fare.

Riguardo al tema affrontato ne Il Ragazzo Invisibile Seconda Generazione, Salvatores spiega: “Non volevo inserire tematiche gravose in questo film, quindi ho evitato di trasfigurare gli speciali (gli esseri mutanti dotati di superpoteri) in terroristi o in profughi. In questo senso, mi premeva di più mostrare che se una persona è cattiva, non è che lo è perché è nata così per volere divino, ma perché la cattiveria e la rabbia viene anche dalla società e dall’esclusione e dall’essere emarginati.

Parlando della figura del regista autore, Salvatores ci tiene a puntualizzare che: “Il cinema è meravigliosamente collettivo. Un film da solo non lo puoi fare. Bisogna riconoscere il lavoro di ogni componente che permette la realizzazione del film. Sono ampiamente soddisfatto dall’essere semplicemente il regista.” Il regista infine conclude: “Sono aperto e disponibile a mettermi alla prova con una serie televisiva, qualora ne avrò la possibilità.

Il Ragazzo Invisibile Seconda Generazione arriverà nelle nostre sale il 4 gennaio.

Il Ragazzo Invisibile Seconda Generazione

Joseph Crisafulli

Redattore | Parcheggiato davanti alla tv, ancora sto lì | Film del cuore: C'Eravamo Tanto Amati | Il più grande regista: Alfred Hitchcock | Attore preferito: Jim Carrey | La citazione più bella: "A Baseball? Ecco, quello si che è uno sport. E dopo aver provato anche quello che altro vuoi fare... volare???" (Space Jam)


Creazione Siti WebSiti Web Roma