La Vedova Winchester: Helen Mirren a Roma per presentare il film

scritto da: Gabriele Landrini

Non penso che La Vedova Winchester sia un film horror, credo invece sia una storia di fantasmi: può sembra strano, ma sono due cose completamente diverse”. Con queste parole Helen Mirren, attrice britannica premio Oscar per The Queen nel lontano 2006, ha presentato oggi alla Casa del Cinema di Roma il nuovo progetto che la vede protagonista: appunto La Vedova Winchester (qui il trailer).

Già distribuito in America e in arrivo in Italia il prossimo 22 febbraio, il lungometraggio diretto da Michael e Peter Spierig – conosciuti ai più per Predestination con Ethan Hawke e per l’ultimo Saw: Legacy – non racconta infatti una semplice leggenda di fantasia, ma mette in scena eventi che almeno in parte sono realmente avvenuti.

la vedova winchester

Proprio a tal proposito, la Mirren ha infatti affermato: “A me non piacciono gli horror, ma l’idea alla base di questo progetto mi ha entusiasmato fin da subito perché affondava le proprie radici nella realtà. I motivi che mi hanno portato ad accettare il ruolo sono molteplici, tra cui anzitutto la collaborazione con cineasti giovani che credo posseggono un’energia particolare. Fondamentale è stata però poi anche la possibilità di interpretare un personaggio con una storia concreta alle spalle.

Sarah Winchester” ha continuato l’interprete “era infatti una donna realmente vissuta nell’America di inizio Novecento e che, dilaniata dai sensi di colpa per essere la proprietaria di una nota fabbrica di armi ereditata dal marito, ha deciso di costruire una dimora che secondo lei avrebbe accolto gli spettri delle persone morte a causa delle sue stesse armi.

la vedova winchester

La Vedova Winchester: Helen Mirren a Roma per presentare il film

Un personaggio già sulla carta complesso che la Mirren ha tentato di restituire il più verosimilmente possibile: “Non abbiamo molte informazioni che riguardano Sarah Winchester, perché dopo aver perso il marito e la figlia neonata si è ritirata dalla vita mondana, rinchiudendosi in questa villa costantemente in costruzione e vestendosi sempre di nero.”

Credo tuttavia” ha proseguito “che fosse una donna con una grandissima energia creativa, la quale confluiva nella dimora. Questa magione, ancora visitabile, sembra infatti una casa delle bambole, immensa ma dolce. Ad ogni modo, credo che Sarah sia una figura molto affascinante da vedere sullo schermo, perché più lo spettatore cercherà di comprenderla più essa apparirà misteriosa.”

Nonostante ciò, l’attrice inglese si è detta comunque scettica verso il mondo del paranormale: “Ora non credo ai fantasmi, ci crederò solo quando ne vedrò uno. Credo però nel grandissimo potere dell’immaginazione umana: credo nel credere, insomma.

Helen Mirren ha infine parlato dello scopo del lungometraggio: “Il film vuole ovviamente intrattenere il pubblico. Se qualcuno dovesse vederci significati più profondi ne saremmo sicuramente felici, ma l’obiettivo a cui abbiamo mirato è stato trasmette un po’ di paura piacevole, così da far passare una bella serata a chiunque decidesse di vederlo.

Prodotto da Blacklab Entertainment e Imagination Design Works, La Vedova Winchester esordirà in 250 copie il prossimo 22 febbraio grazie a Eagle Pictures. Il lungometraggio, al contrario di quanto generalmente accade a produzioni di genere horror, sarà disponibile in selezionate sale anche in lingua inglese sottotitolata.

la vedova winchester

Gabriele Landrini

Redattore | Perché il cinema non è solo un'arte, è uno stile di vita | Film del cuore: Gli Uccelli | Il più grande regista: Alfred Hitchcock | Attore preferito: Marcello Mastroianni | La citazione più bella: "Vorrei non amarti o amarti molto meglio." (L'Eclisse)


Creazione Siti WebSiti Web Roma