Loro 2: Paolo Sorrentino, Toni Servillo e il resto del cast presentano il film

scritto da: Gabriele Landrini

Dopo l’uscita della chiacchieratissima prima parte (qui la nostra recensione) del dittico dedicato a Silvio Berlusconi lo scorso 24 aprile, Paolo Sorrentino ha presentato oggi l’atteso secondo capitolo dal titolo Loro 2 (qui il trailer ufficiale), in arrivo sugli schermi italiani il prossimo 10 maggio. All’anteprima hanno preso parte, oltre naturalmente al regista stesso e allo sceneggiatore Umberto Contarello, alcuni degli attori principali, tra cui spiccano Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Kasia Smutniak e Riccardo Scamarcio.

Diversi i temi affrontati dal cineasta, che ha fin da subito svelato il desiderio di non voler raccontare semplicemente la carriera politica di una figura nota come quella di Silvio Berlusconi: “Io non avevo intenzione di realizzare un film schierato e ideologico, non mi interessava porre al centro del discorso il berlusconismo e l’anti-berlusconismo. Quello che desideravo scoprire era la realtà umana dietro la cronaca, i sentimenti che si nascondevano alle spalle delle figure di spicco della politica italiana.

loro 1

Il film non è quindi un attacco e una difesa dell’ex premier” continua sempre Sorrentinoc’è ovviamente una controparte dialogica, ovvero la Veronica Lario di Elena Sofia Ricci, la quale incarna una serie di domande e quesiti che molti detrattori pongono tuttora a Berlusconi, ma ciò non significa che io sia d’accordo o in disaccordo con lei.”

Io ho quindi voluto raccontare quello che si celava dietro la cronaca” puntualizza SorrentinoDesideravo mettere in scena la tenerezza delle persone, oltre che i soli eventi di attualità. Non volevo puntare il dito contro nessuno perché, da un lato, sarebbe stato presuntuoso e perché, dall’alto, credo che un film debba essere l’ultimo avamposto della comprensione di un fatto, che supera cioè la realtà che ci è data vedere superficialmente.”

toni servillo

Loro 2: Paolo Sorrentino, Toni Servillo e il resto del cast presentano il film

La tenerezza e l’umanità alla base della pellicola hanno rappresentato delle grandi sorprese per Elena Sofia Ricci, che si è detta entusiasta di poter interpretare un ruolo così complesso ma anche altrettanto universale. A riguardo, la nota attrice ha infatti affermato: “Quando ho letto la sceneggiatura ho trovato molti elementi che riguardavano tutte donne: il disincanto, la fine di una storia, la paura della vecchiaia, il senso di dignità e la difesa della dignità stessa ad esempio.”

Guardando il film” prosegue la Ricciio non vedevo Veronica Lario o me stessa, ma vedevo il riflesso di ogni donna e anche di tutti gli italiani; perfino gli uomini si possono riconoscersi nel mio personaggio. Da spettatrice, mi sono resa conto di essere andata a vedere loro, ma in realtà di essere uscita capendo di aver visto noi.

L’ultima parola è stata infine data al volto principale del lungometraggio che, grazie al suo trasformismo, ha dato a Silvio Berlusconi una chiave interpretativa nuova e umana: si sta ovviamente parlando di Toni Servillo. Il celebre interprete napoletano ha affermato: “Io ho avuto la fortuna di fare Il Divo con Paolo Sorrentino e ciò mi ha permesso di mettere a confronto le due personalità. Se Andreotti si muoveva nei palazzi della politica con una introversione che alimentava il segreto, Berlusconi è invece totalmente differente, è un divo che si pone al centro della scena politica con un’estroversione che ne fa quasi un personaggio da cinema.

Questo mi ha quindi permesso di raccontare una figura politica in modo nuovo e differente” aggiunge “poi, dopo aver letto la sceneggiatura, mi sono reso conto che l’intento di Paolo Sorrentino era proprio di raccontare la cronaca allontanandosi da essa: il distacco dalla politica è quindi ciò che più mi ha colpito.”

A seguito dell’uscita di Loro 1 ancora attualmente nelle sale, Loro 2 esordirà sugli schermi italiani a partire dal 10 maggio, prodotto da Indigo Film, Pathé, France 2 Cinéma e distribuito Universal Pictures.

Foto: Ansa

Gabriele Landrini

Redattore | Perché il cinema non è solo un'arte, è uno stile di vita | Film del cuore: Gli Uccelli | Il più grande regista: Alfred Hitchcock | Attore preferito: Marcello Mastroianni | La citazione più bella: "Vorrei non amarti o amarti molto meglio." (L'Eclisse)


Siti Web Roma