Quanto Basta: intervista a Vinicio Marchioni, Valeria Solarino e Luigi Fedele

scritto da: Ludovica Ottaviani

Quanto Basta è la nuova commedia diretta da Francesco Falaschi con protagonisti Vinicio Marchioni, Valeria Solarino, Luigi Fedele, Mirko Frezza, Nicola Siri, Benedetta Porcaroli, Gianfranco Gallo e con la partecipazione straordinaria di Alessandro Haber.

I tre protagonisti Marchioni, Solarino e il giovanissimo Fedele, insieme al regista Falaschi e a uno dei due produttori Daniele Mazzocca, erano presenti alla presentazione romana della commedia, una delicata riflessione su temi importanti e di notevole attualità.

Arturo Cavalieri (Marchioni) è stato uno chef talentuoso quanto turbolento in tempi non sospetti: dopo aver aggredito il suo socio in affari e amico Marinari (Siri) è finito in carcere per un periodo di tempo. Dopo aver scontato la sua pena in cella, deve terminare il percorso di reinserimento nei servizi sociali, tenendo un corso di cucina in un centro per ragazzi autistici.

E proprio qui incontra la tenace assistente sociale Anna (Solarino) e un ragazzo affetto dalla sindrome di Asperger, Guido (Fedele): il giovane ha una grande passione per la cucina e un palato praticamente assoluto ed è inoltre pronto a mettersi alla prova. Quando il ragazzo si iscrive a un contest di cucina in Toscana, segnalando proprio Arturo come suo tutor, nonostante le prime reticenze il cuoco accetterà di accompagnarlo intraprendendo un viaggio che potrebbe cambiare la vita di entrambi.

Quanto Basta: intervista a Vinicio Marchioni, Valeria Solarino, Luigi Fedele

Quanto Basta (qui il trailer ufficiale) uscirà nelle sale il prossimo 5 aprile, pochi giorni dopo la Giornata Internazionale della Consapevolezza dell’Autismo il 2 aprile: ma nella stessa data il film di Falaschi aprirà il CinemAutismo di Torino, un’occasione imperdibile per il team di addetti ai lavori ed esperti che si è messo in gioco in prima persona per collaborare alla realizzazione di questa delicata, quanto leggera, commedia che va ben oltre qualunque classificazione – road movie, feel good movie, buddy movie – configurandosi come “un simulatore di volo del rapporto umano”, come lo ha definito Falaschi.

Girato in Toscana anche grazie al sostegno del Touring Club Italia e con la collaborazione del Brasile, paese che ha co-prodotto il film, Quanto Basta cerca di lanciare uno sguardo nuovo, privo di cinismo o di un retorico buonismo, sul tema delle “neurodiversità” (come la sindrome di Asperger, che rientra nella sfera dei disturbi autistici) e dei “neurotipici”, categoria nella quale sono inclusi tutti coloro che hanno problemi relazionali ma che non appartengono allo spettro autistico.

Abbiamo approfondito proprio i temi cardini legati a Quanto Basta insieme ai tre interpreti principali Luigi Fedele, Valeria Solarino e Vinicio Marchioni, rispettivamente nei panni del giovane Guido, dell’assistente sociale Anna e del turbolento chef Arturo.

Di seguito la nostra video intervista:

Ludovica Ottaviani

Redattrice | Imbrattatrice di sudate carte a tempo perso, irrimediabilmente innamorata della settima arte da sempre | Film del cuore: Lo Chiamavano Jeeg Robot | Il più grande regista: Quentin Tarantino | Attore preferito: Gary Oldman | La citazione più bella: "Le parole più belle al mondo non sono Ti Amo, ma È Benigno." (Il Dormiglione)


Siti Web Roma