The Greatest Showman con Hugh Jackman recensione del Blu-ray

scritto da: Stefano Terracina

The Greatest Showman recensione del film

Arriva nelle sale cinematografiche italiane, giusto in tempo per Natale, The Greatest Showman, debutto alla regia dell’australiano Michael Gracey che vede Hugh Jackman cimentarsi nuovamente con il musical dopo l’incredibile performance regalata in Les Misérables di Tom Hooper (che gli valse una candidatura agli Oscar e la vittoria di un Golden Globe).

Smessi i panni di Jean Valjean, Jackman si cala questa volta nelle vesti dell’imprenditore e circense P.T. Barnum, uomo visionario e ambizioso che dal nulla diede vita al business dell’intrattenimento, con spettacoli ipnotici destinati a diventare un successo in tutto il mondo.

Nello specifico, la pellicola si concentra sugli anni della fondazione del “Barnum & Bailey Circus“, che deve la sua fortuna a seguito di un’improvvisa e spregiudicata intuizione dello stesso Barnum: impiegare essere umani con particolari condizioni genetiche e/o difetti fisici, trasformandoli nei cosiddetti “freaks”, gli ormai celebri “fenomeni da baraccone” che – a partire dagli anni ’20 del Novecento – entaro di prepotenza nell’immaginario collettivo non solo grazie agli spettacoli circensi, ma anche a produzioni cinematografiche e televisive a loro dedicate.

La storia di The Greatest Showman – indubbiamente romanzata – si snoda essenzialmente attraverso i concetti dell’ambizione e del sogno, da sempre croce e delizia nella vita di Barnum. L’imprenditore statunitense ha sacrificato tutta la sua esistenza per riuscire a “creare sogni”attraverso l’arte circense, ma ha dovuto anche imparare a fare i conti con il fuoco dell’ambizione, un mostro che improvvisamente ha rischiato di mettere a repentaglio la sua vita personale e la stima delle persone che avevano sempre creduto nelle sue straordinarie capacità. [Continua a leggere qui la nostra recensione del film]

The Greatest Showman recensione del Blu-ray

L’edizione in Blu-ray di The Greatest Showman, uscito nelle sale italiane il 25 dicembre 2017, è disponibile per il mercato home video dallo scorso 2 maggio al costo di 19,99€ grazie a 20th Century Fox Home Entertainment. Il Blu-ray si presenta nella tradizionale confezione amray con la cover frontale che riporta una bellissima e coloratissima immagine promozionale del film raffigurante il cast del film al completo.

Sul retro è possibile scorgere un’altra serie di immagini tratte dal film diretto da Michael Gracey che accompagnano la breve sinossi e le informazioni tecniche. Il disco singolo raffigura, su un semplice sfondo bianco, il logo ufficiale della pellicola. Il formato video in alta risoluzione 16:9 è praticamente esente da difetti: ad emergere sono soprattutto la profondità e la vivacità dei colori. Il quadro risulta variegato e compatto, con una nitidezza ed un contrasto davvero stupefacenti, permettendo allo spettatore di apprezzare ogni minimo dettaglio che compone le incredibili ambientazioni del film.

La traccia audio italiana è disponibile in DTS-HD 7.1, mentre quella originale è disponibile in DTS-HD Master Audio 5.1. L’ambiente riprodotto è straordinariamente coinvolgente. La resa generale del suono risulta impetuosa e travolgente: i dialoghi sono sempre chiari e puliti, e le sequenze musicali si caricano di una potenza vibrante in grado di esaltare le orecchie ed il cuore dello spettatore. Tra le lingue disponibili per i sottotitoli risultano anche l’italiano e l’inglese.

L’edizione in Blu-ray di The Greatest Showman è arricchita da circa 1 ora e 45 minuti di contenuti speciali. Si parte con “The Family Behind The Greatest Showman“, una featurette di circa 14 minuti che ci porta alla scoperta del cast e della troupe del film. Si prosegue con “The Songs“, un preziosissimo contenuto di 1 ora e 10 minuti dedicato ai segreti della strepitosa ed emozionante colonna sonora del film. Andando avanti troviamo “The Spectacle“, una featurette di circa 30 minuti che ci porta alla scoperta di tutti gli artisti coinvolti nella realizzazione del film, dagli attori, ai ballerini, ai coreografi, dal direttore della fotografia, agli scenografi, agli autori delle musiche. Subito dopo ci imbattiamo in “Galleries“, contenente i concept art e lo storyboard del film, e in “Music Machine/Sing-Along“, due opzioni grazie alla quale è possibile guardare il film in lingua originale con i sottotitoli delle canzoni o selezionare direttamente i brani della colonna sonora che ci interessano. Disponibile anche il commento al film del regista Michael Gracey e il trailer cinematografico in due differenti versioni.

Stefano Terracina

Direttore responsabile e editoriale | Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)


Siti Web Roma