Isabelle Huppert: fascino disturbante in 10 indimenticabili ruoli

scritto da: Moviestruckers

Con oltre 100 film all’attivo e una carriera strepitosa, Isabelle Huppert è considerata (a più di 60 anni) una delle attrici francesi di maggiore successo mondiale. L’ultima candidatura agli Oscar ne è una conferma, così come il fatto di essere l’attrice con il maggior numero di nomination ai César e quella di essere apparsa nella maggior parte dei film in concorso a Cannes (ben 22).

Insomma, verrebbe banalmente da dire – ma per rendere l’idea – “la Meryl Streep francese”, anche se in realtà si potrebbe affermare persino il contrario, dato che si tratta di due attrici molto diverse, entrambe dee del cinema. In occasione della sua ultima fantastica interpretazione in Elle, il nuovo film di Paul Verhoeven in uscita nelle nostre sale oggi, abbiamo deciso di dedicarle una Top 10 nella quale abbiamo provato a raccogliere le sue miglior interpretazioni.

violette noziere

10. Violette Noziere, 1978

Diretta dal grande Claude Chabrol, Isabelle Huppert interpreta qui il personaggio che dà il titolo al film, una 18enne sociopatica e assassina, che divenne quasi una celebrità nel 1933 in Francia. Dopo aver avvelenato i suoi genitori e provocato la morte del patrigno, venne condannata alla ghigliottina, pena poi tramutata in ergastolo. La donna uscì poi dal carcere nel’45, si sposò ed ebbe cinque figli. La storia vera divise la Francia in due, ma Chabrol scelse di non schierarsi da nessuna parte e di raccontare esslusivamente i fatti. Il film è a volte ambiguo, di certo non il migliore di Chabrol, ma la Huppert è talmente splendida che quella di Violette resta sicuramente una delle sue migliori interpretazioni. Per questo ruolo è stata premiata anche a Cannes.

loulou

09. Loulou, 1980

Diretto da Maurice Plalat, il film racconta la storia d’amore tra Nelly, piccola borghese colta e raffinata, e Louis, detto Loulou, un uomo sfaticato e proveniente da un ceto medio basso. Lei (intrepretata dalla Huppert) è sposata da tre anni ma lascia il marito per seguire il suo amore. Presto però la storia, complice le differenze socio-culturali dei due, va verso la deriva. Anche se il film presenta alcuni limiti e non convince pienamente, le straordinarie interpretazioni della coppia Isabelle Huppert-Gerard Depardieu ne valgono assolutamente la visione.

in another country

08. In Another Country, 2003

Un film alquanto surrealista quello diretto da Hong Sang-soo, che un’attrice sempre pronta alle sfide come Isabelle Huppert non si è fatta assolutamente sfuggire. Una giovane ragazza e sua madre si trovano nei pressi di una spiaggia della Corea del Sud, in fuga da qualcosa di imprecisato; la figlia comincia a scrivere la bozza di una sceneggiatura, usando come ambientazione la spiaggia nella quale si trova, e definendo tre situazioni distinte nelle quali alcuni elementi si mantengono costanti e altri variano. Le tre brevi storie, in sequenza, hanno per protagonista la francese Anne (interpretata dalla Huppert), di passaggio in Corea. In un caso la donna è una regista di successo che incontra un collega locale che la corteggia nonostante abbia una moglie in procinto di partorire; in un altro caso è un’imprenditrice in attesa del suo amante coreano; nell’ultimo è una ricca donna lasciata dal marito e in cerca di risposte. Un film davvero ben diretto e piuttosto godibile.

le cose che verranno

07. Le Cose Che Verranno, 2016

Diretta da Mia Hansen-Løve, Isabelle Huppert interpreta Nathalie, una donna 50enne divisa tra suo marito, i suoi figli adolescenti, la mamma malata ed il lavoro come insegnante di filosofia. Finché all’improvviso tutto cambia e lei si ritroverà di fronte ad una inaspettata libertà. Il film ha vinto l’Orso d’Argento alla regia e mostra ancora una volta la bravura e l’intensità dell’attrice in ogni suo ruolo. La pellicola uscirà nelle sale italiane il prossimo 13 aprile.

8 donne e un mistero

06. 8 Donne e un Mistero, 2002

Commedia noir diretta da François Ozon e ambientata  in un’unica grande villa negli anni ’50, racconta la vita ed i segreti di otto donne (Fanny Ardant, Virginie Ledoyen, Catherine Deneuve, Danielle Darrieux, Firmine Richard, Emmanuelle Beart, Ludivine Sagnier e – ovviamente – Isabelle Huppert) dopo che il padre di famiglia viene trovato morto nel proprio letto. Un cast eccezionale che si è aggiudicato anche il premio agli EFA, guidato soprattutto però dalla Huppert e dalla Ardant.

Isabelle Huppert: fascino disturbante in 10 indimenticabili ruoli

la merlettaia

05. La Merlettaia, 1977

Una storia d’amore delicata e profonda, ispirata al dipinto di Jan Vermeer e diretta da Claude Goretta. Il film, presentato in concorso al 30esimo Festival di Cannes, è stato candidato alla Palma d’oro e anche ai César, mentre Isabelle Huppert, che veste i panni della giovane Beatrice, ottenne la sua prima candidatura agli Oscar francesi, vincendo inoltre il David di Donatello come miglior attrice straniera.  Il film racconta di una storia d’amore tra due ragazzi di ceti sociali differenti e della sofferenza della ragazza che, a causa della rottura, diventa vittima di un profondo stato depressivo.

colpo di spugna

04. Colpo di Spugna, 1981

Diretto da Bertrand Tavernier e nominato agli Oscar come miglior film straniero, la pellicola è ambientata in un villaggio coloniale africano dove il poliziotto Cordier (Philippe Noiret) conduce una vita priva di dignità e coraggio, sbeffeggiato da tutti. Finché l’arrivo di una giovane ragazza di nome Rose (la Huppert) farà ritornare in lui la voglia di reagire e di gettare il suo “colpo di spugna”.

il buio nella mente

03. Il Buio nella Mente, 1995

Indimenticabili Isabelle Huppert e Sandrine Bonnaire dirette da Claude Chabrol in questo film che venne presentato a Venezia, dove entrambe le attrici si aggiudicarono la Coppa Volpi per le loro interpretazioni, mentre la Huppert vinse anche il César e il Premio Lumière. Un thriller freddo e carico di suspense, che si avvicina molto allo stile narrativo e registico di Alfred Hitchcock. Una storia d’amicizia e di sofferenza, che porta alla tragedia in modo disarmante. Un film memorabile, assolutamente da non perdere!

un affare di donne

02. Un Affare di Donne, 1988

Ancora una volta diretta da Claude Chabrol,  questa volta Isabelle Huppert è Marie Latour, donna nel 1943 venne condannata alla ghigliottina perché procurava aborti. C’è davvero poco da dire, se non che questo film rappresenta sicuramente il punto più alto della coppia Chabrol-Huppert. Un autentico capolavoro, con un’interpretazione magistrale.

la pianista

01. La Pianista, 2001

Quando uno dei migliori registi contemporanei dirige un’attrice del calibro di Isabelle Huppert, il risultato non può che essere un film chiaramente perfetto. Michael Haneke realizza uno di quei film che ti prende dritto al cuore, un film sulla sofferenza umana, sulla paura di essere sé stessi e sull’apparente equilibrio del mondo della borghesia, che è invece fragile e spesso a disagio. La Huppert è incredibile nei panni dell’algida insegnante di musica, Haneke un maestro e la pellicola un capolavoro ormai d’annata che fece naturalmente incetta di premi.

Isabelle Huppert: fascino disturbante in 10 indimenticabili ruoli

Moviestruckers

Il team di Moviestruckers è composto da un valido ed eterogeneo gruppo di appassionati cinefili con alle spalle una comprovata esperienza nel campo dell'informazione cinematografica.


Siti Web Roma