Jason Momoa: 10 curiosità sull’attore hawaiano che dovresti conoscere

scritto da: Ludovica Ottaviani

1. Nato sotto il segno del Leone il 1 agosto 1979, Jason Momoa è un attore che si sta imponendo all’attenzione del pubblico grazie ai ruoli che ha ricoperto, finora, nella sua breve carriera: barbaro, supereroe o bagnino su un’assolata spiaggia, l’attore hawaiano ha creato (in)volontariamente un solco nell’immaginario collettivo di matrice pop, in particolare dopo l’annuncio che avrebbe vestito i panni di Arthur “Aquaman” Curry nell’omonimo standalone dell’universo DC Comics.

2. La carriera di Momoa ha avuto un’inattesa svolta “popolare” dopo la sua entrata nel mondo creativo degli adattamenti dei cinecomics; ma fino a quel momento, si è forgiata soprattutto sul piccolo schermo, dove ha preso parte ad importanti serie televisive: Baywatch, Stargate Atlantis e Game of Thrones – nella quale interpreta il celebre Khal Drogo – e a film tv dal discreto successo come Ritorno a Kauai nel 2003.

3. Eletto nel 1999 Miglior Modello dell’Anno e Miglior Bellezza Maschile alle Hawaii, dopo una breve esperienza – a partire dal 1998 – come fotomodello per il designer internazionale Takeo, Momoa fu notato dai produttori di Baywatch proprio grazie alla notorietà raggiunta, e che contribuì a condurlo dritto tra le braccia dell’amore: l’attore, infatti, ha alle spalle una lunga relazione – con “quasi” fidanzamento ufficiale incluso – con l’attrice Simmone Mackinnon, classe 1973 ed interprete di un’altra serie TV cult (soprattutto durante le lunghe e pigre estati della Penisola) come Le Sorelle McLeod; la loro relazione è durata da Giugno 2004 fino alla metà del 2006.

4. Hawaiano d’origine, hawaiano nel cuore: Momoa non ha interpretato – e non interpreta – solo sul grande e piccolo schermo eroi virili dal fisico possente; anche nella vita è attratto dallo sport e dalla vita all’aria aperta. Nipote dei fratelli surfisti Bryan e Rusty Keaulana, è la conferma che la tavola da surf (e non solo) è una questione “di sangue”, tramandata all’interno della famiglia Momoa. Oltre agli sport su tavola – in acqua o sulla neve – l’attore è appassionato di arrampicata (su roccia o su ghiaccio), di mountain biking e hockey sui pattini. Ma la sua vera passione, nel tempo libero, consiste in qualcosa di più… spirituale: approfondire gli aspetti più reconditi del Buddismo.

10 curiosità su Jason Momoa che dovresti conoscere

5. Aquaman non è l’unico adattamento da un celebre cinecomic ad aver catturato “l’attenzione” di Jason Momoa: quest’anno l’attore avrebbe dovuto iniziare le riprese del reboot del film cult Il Corvo (The Crow) nel quale avrebbe dovuto celarsi nei panni del tormentato protagonista Eric Draven, ruolo che segnò la sfortunata fama immortale dell’attore Brandon Lee, figlio del celebre Bruce, scomparso proprio sul set del film per un drammatico incidente occorso durante una delle scene d’azione. Lo scorso giugno Momoa ha annunciato di aver ufficialmente abbandonato il progetto.

6. L’insolita famiglia di Jason Momoa merita un piccolo approfondimento: è sposato dall’ottobre 2017 con l’attrice Lisa Bonet, già ex moglie della celebre rockstar Lenny Kravitz; non solo ha adottato la figlia della coppia, Zoe Kravitz (a sua volta attrice), diventandone il patrigno ma dalla Bonet ha avuto altri due figli, Lola Iolani Momoa nel 2007 e Nakoa-Wolf Manakauapo Namakaeha Momoa nato nel 2008. La Bonet e Momoa hanno recitato insieme nel film Road to Paloma, diretto dall’attore stesso nel 2014: due cuori e un grande schermo, insomma!

7. Il cognome Momoa è una parola polinesiana che si può tradurre come “asciutto”: è un retaggio delle origini paterne delle quali l’attore è particolarmente fiero. Lui stesso ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Sono per metà hawaiano e la Haka è qualcosa di davvero sacro, qualcosa che ti tramanda la tua famiglia – e mio padre l’ha insegnata a me». La Haka di cui parla Jason Momoa è la celebre danza tradizionale del popolo Maori, provenienti dalla Nuova Zelanda.

8. L’attore è nato a Honolulu, nello stato delle Hawaii, ma in giovanissima età si è trasferito a Norwalk, nell’Iowa, dov’è stato cresciuto dalla madre Coni, fotografa statunitense di origini tedesche, irlandesi e native americane (il nonno materno fu adottato). Il padre Joseph, un pittore statunitense con origini native hawaiane, rimase a Honolulu prima di essere raggiunto dal figlio solo poco prima della sua laurea.

9. Jason Momoa non è decisamente il classico uomo “tutto muscoli e niente cervello”: dopo aver dichiarato in prima persona che «Sono stato cresciuto per pensare davvero, per usare il cervello» e «Sono una di quelle strane persone che legge veramente dei libri», l’attore ha un cursus honorum di tutto rispetto, composto da una laurea in biologia della fauna selvatica conseguita presso l’Università del Colorado. Poco prima Momoa aveva intrapreso gli studi di biologia marina presso un college dell’Iowa, e per tale motivo ha vissuto per un breve periodo della propria vita nelle Florida Keys.

10. Avete notato la lunga cicatrice che solca il sopracciglio sinistro di Jason Momoa? È frutto di un incidente. Il 15 novembre 2008 l’attore fu colpito in pieno volto da un bicchiere di birra rotto mentre si trovava al Birds Cafe, un club di Hollywood. La ferita gli è stata ricucita con 140 punti di sutura e ha subito un intervento di chirurgia ricostruttiva, ma la cicatrice è appunto ancora ben visibile sopra il suo occhio. L’aggressore, il ventunenne Dominic Bando, residente a Venice Beach (California) è stato accusato del crimine e condannato a cinque anni di carcere.

Ludovica Ottaviani

Redattrice | Imbrattatrice di sudate carte a tempo perso, irrimediabilmente innamorata della settima arte da sempre | Film del cuore: Lo Chiamavano Jeeg Robot | Il più grande regista: Quentin Tarantino | Attore preferito: Gary Oldman | La citazione più bella: "Le parole più belle al mondo non sono Ti Amo, ma È Benigno." (Il Dormiglione)


Siti Web Roma