Box Office: Avengers Endgame travolge il mercato internazionale

scritto da: Gabriele Landrini

Che il box office internazionale venisse scosso dal ciclone Marvel di Avengers Endgame non è mai stato messo in dubbio, fin dall’annuncio che oltre tre anni fa ha segnato l’inizio dell’attesa del dittico conclusivo del franchise dei Vendicatori. Ciò che nessuno realmente si aspettava, però, era la portata economica di un evento che difficilmente sarà replicato molto presto, sequel di Avatar permettendo. A quattro giorni dalla sua uscita worldwide, l’ultima fatica di Anthony e Joe Russo ha infatti incassato a livello mondiale ben $1,209,000,000. Sembra superfluo dire che diversi record sono stati battuti: attualmente alla diciottesima posizione dei film più visti della storia (inflazione esclusa), Avengers Endgame segna infatti il più alto esordio globale in assoluto, il film che più rapidamente ha abbattuto il muro del miliardo e naturalmente il lungometraggio più visto del 2019. In questo modo, la Marvel ha stracciato – con un margine molto rilevante – i suoi stessi record, dato che i precedenti primatisti erano Avengers Infinity War, che incassò ‘solo’ $640.5 in quattro giorni e riuscì a superare il miliardo dopo undici, e Captain Marvel, il cui guadagno attuale è di $1,110,180,047.

Naturalmente, discorsi simili possono essere proposti anche in relazione al botteghino limitatamente americano e italiano. Come provano i dati offerti da Box Office Mojo, l’ultimo capitolo del franchise Marvel trova il riscontro migliore in patria, grazie ad un guadagno record di $350,000,000 (segue prevedibilmente la Cina con $217,400,000). Anche in questo caso, nessuna pellicola era riuscita a incassare così tanto in così poco tempo: il precedente primatista, già a suo tempo sopra ogni più rosea aspettativa, è stato ovviamente Avengers Infinity War, che esattamente un anno fa si è fermato a $257,698,183. Naturalmente, un introito così alto ha portato anche a una media per sala a dir poco stratosferica: premettendo che negli Stati Uniti un ottimo guadagno per schermo si aggira intorno ai $10,000 per unità, è ancora più sorprendente constatare che il lungometraggio distribuito dalla Disney arrivi invece ai $75,075, calcolati su 4,662 sale. Sebbene il budget non sia stato ancora dichiarato ufficialmente, si può tranquillamente affermare che il solo mercato statunitense e canadese abbia permesso agli Studios di recuperare tutti gli investimenti produttivi (ma non pubblicitari, rientrati probabilmente con il mercato internazionale) di partenza.

Avengers Endgame in vetta al box office italiano, statunitense e internazionale

In ambito italiano, i dati Cinetel permettono di attestare che Avengers Endgame è un successo senza precedenti anche nel  box office del nostro paese. In quattro giorni di proiezione, il lungometraggio ha infatti incasso nel solo mercato tricolore ben € 17.434.195, ovvero un totale spesso mai raggiunto in patria (eccezion fatta per alcuni casi particolari, tra cui il fenomeno tutto italiano di Checco Zalone). Tale cifra risulta tuttavia ancora più curiosa nel momento in cui viene segmentata alla luce dei giorni di uscita. In appena ventiquattro ore dall’uscita, l’epilogo Marvel ha infatti incassato ben € 5.167.655, cifra altissima già di per sé, ma ancora più sconvolgente nel momento in cui si pensa che il debutto è avvenuto il 24 aprile, ovvero un giorno feriale in cui le proiezioni erano – soprattutto nelle sale di provincia – limitate. Seguono con una naturale flessione il 25 e il 26, ovvero giovedì e venerdì, con rispettivamente € 3.848.113 e € 2.633.359. Un nuovo leggero rialzo si ha il sabato che, complice il clima da weekend, ha portato i guadagni a € 2.683.055. Chiude domenica con € 2.658.709. Alla luce di tali cifre, significativa è sicuramente la stabilità degli introiti, oltre naturalmente al boom della prima giornata.

Un successo annunciato? Avengers Endgame (qui la nostra recensione) è stato eletto ancor prima della sua uscita come un blockbuster dagli incassi record. Le aspettative non sono state ovviamente disilluse, tanto da essere al contrario superate. In tal senso, poco e niente è riuscito a salvarsi dal ciclone dei Vendicatori, se non un ritorno nella top3 statunitense di Captain Marvel (secondo dopo otto settimane, probabilmente rilanciato appunto da Avengers, con $8,051,000) e un’inaspettata buona tenuta al box office italiano della commedia con Paola Cortellesi Ma Cosa ci Dice il Cervello (che zitto zitto guadagna comunque € 2.308.932). Archiviato il successo di Avengers Endgame, che proseguirà ancora per i prossimi mesi – si pensi a Infinity War, che è stato ritirato dalle sale a settembre 2018, ovvero cinque mesi dopo il debutto –, la domanda è (anche economicamente parlando) sempre la stessa: cosa succederà ora nel Marvel Cinematic Universe?

Gabriele Landrini

Redattore | Perché il cinema non è solo un'arte, è uno stile di vita | Film del cuore: Gli Uccelli | Il più grande regista: Alfred Hitchcock | Attore preferito: Marcello Mastroianni | La citazione più bella: "Vorrei non amarti o amarti molto meglio." (L'Eclisse)


Siti Web Roma