Box Office: è scontro diretto tra Avengers Endgame e Detective Pikachu

scritto da: Gabriele Landrini

Dopo il dominio incontrastato (e prevedibile) delle sue prime due settimane di programmazione, l’ultimo episodio del franchise Marvel Avengers Endgame (qui la nostra recensione) è stato finalmente costretto a confrontarsi con un avversario degno di tale nome: si sta ovviamente parlando del chiacchierato Pokemon – Detective Pikachu (qui la nostra recensione), primo lungometraggio in live action tratto dal celebre universo espanso targato Pokemon, nonché prima pellicola dedicata ai Pocket Monsters ad avere una diffusione theatrical globale fin dai primi anni Duemila. L’attesissimo film targato Warner Bros – costato ben $150,000,000, marketing escluso – è quindi riuscito a tenere testa al blockbuster Marvel? La risposta è, almeno in parte, affermativa.

Nel mercato italiano, la vittoria di Detective Pikachu è innegabile, seppur non propriamente schiacciante. Così c0me confermano i dati Cinetel, la pellicola dedicata al piccolo mostriciattolo giallo riesce a conquistare agilmente la vetta, non distanziando tuttavia marcatamente l’ex primatista Disney. In tal senso, Detective Pikachu incassa in quattro giorni € 2.394.696 (per un totale di 354.546 presenze), al contrario di Avengers Endgame che si ferma a € 2.156.970 (e un numero di biglietti staccati pari a 320.145). Poco male per il cinecomic: il ventiduesimo capitolo del MCU riesce infatti a mantenere un ottimo incasso dopo tre settimane di permanenza in sala, dimostrandosi anche capace di reggere benissimo la nuova concorrenza. La sua ridotta flessione appare ancora più strabiliante alla luce degli introiti totali, come sempre straordinari: solo nel bel paese, Iron Man e company hanno guadagnato ben € 28.297.194 e si apprestano a battere il record stagionale di Bohemian Rhapsody, attualmente fermo a € 28.893.301.

Il box office è segnato dallo scontro diretto tra Detective Pikachu e Avengers Endgame

Relativamente al mercato statunitense e canadese, come conferma Box Office Mojo Detective Pikachu non riesce ad aggiudicarsi il primo posto della classifica, dovendosi accontentare della medaglia d’argento con $58,000,000 e l’ottima media per sala di $13,803. Il predominio è ancora una volta di Avengers Endgame che, nonostante la fisiologica e inevitabile flessione del 57.2%, riesce a portarsi a casa ulteriori $63,054,000, per un totale di $723,499,739 domestici. Oltre a tutti i record già conseguiti, grazie agli introiti di questo weekend la pellicola dei fratelli Russo riesce finalmente a battere Black Panther, diventando il cinecomic più visto sul suolo americano. Ad ogni modo, nonostante la vetta mancata, Detective Pikachu si può reputare un successo: in linea con le aspettative, il film segna infatti il miglior esordio per un adattamento di un videogame (seguito dai $47,735,743 dell’ultimo Tomb Raider) e permette al franchise Pokemon di tornare in top5 a diciotto anni dal Pokemon 3 – L’Incantesimo degli Unown, che nel 2001 esordì al quarto posto.

Mentre mondialmente Avengers Endgame continua la scalata verso Avatar – è a $2,489,371,188 contro $2,787,965,087 – e Pokemon – Detective Pikachu si rifà tranquillamente del suo budget produttivo – worldwide è a quota $170,400,000 -, poco o niente rimane per le altre nuove uscite. In Italia, Pet Sematary non conferma l’ottimo andamento delle pellicole horror, fermandosi al quinto posto, dietro addirittura all’altro grande debutto Ted Bundy Fascino Criminale. Poco male, l’adattamento di Stephen King è andato molto bene all’estero. Dall’altro lato dell’oceano, Tolkien e Poms esordiscono in sordina al sesto e al nono posto, confermando uno scarso interesse di pubblico, mentre Attenti a Quelle Due supera le aspettative, arrivando terzo.

Gabriele Landrini

Redattore | Perché il cinema non è solo un'arte, è uno stile di vita | Film del cuore: Gli Uccelli | Il più grande regista: Alfred Hitchcock | Attore preferito: Marcello Mastroianni | La citazione più bella: "Vorrei non amarti o amarti molto meglio." (L'Eclisse)


Siti Web Roma