Box Office ITA: Shazam! non riesce a battere Dumbo

scritto da: Gabriele Landrini

Il Box Office ITA del 8 aprile 2019. Riportiamo di seguito, grazie al prezioso contributo di Cinetel, i dati relativi ai film più visti in Italia nella settimana dal 1 al 7 aprile 2019.

Al contrario degli Stati Uniti, dove ha perso subito il primato scivolando di ben due posizioni, il live action dedicato a Dumbo (qui la nostra recensione) riesce a mantenersi in vetta al box office italiano per la seconda settimana di fila, aumentando addirittura i suoi introiti. Nonostante un riscontro americano innegabilmente tiepido, il remake del film d’animazione del 1941 sembra aver conquistato grandi e piccini nel bel paese, portandosi a casa ben € 4.099.955, che si sommano ai precedenti € 3.336.163 e arrivano a un totale tricolore di € 7.468.928. Di questo passo, il film dovrebbe diventare in poco tempo il film più visto di questo 2019 iniziato da poco. Riuscirà il dolce elefantino a resistere nel tempo e a eguagliare gli introiti di lungometraggi come Maleficent e La Bella e la Bestia?

Esordio meno rocambolesco per Shazam! (qui la nostra recensione), nuovo cinecomic comico firmato DC realizzato come risposta allo sboccato dittico Fox-Marvel Deadpool. Nonostante un ottimo riscontro da parte della critica, che l’ha spesso incoronato come miglior film del franchise DC di ultima generazione, il lungometraggio interpretato da Zachary Levy non riesce nemmeno lontanamente ad avvicinarsi al primatista della settimana, dovendosi accontentare di un buono (ma indubbiamente sottotono) incasso di € 1.872.087. L’esordio tiepido replica anche quello degli Stati Uniti: con un budget di $100,000,000, il lungometraggio ne ha incassati solo $53,450,000 in patria, che diventano $158,775,000 a livello globale. Un incasso innegabilmente buono ma non ottimo, dunque, per una pellicola da cui la Warner si aspettava molto. Riuscirà nelle prossime settimane a risalire la classifica?

Box Office ITA: Shazam! non riesce a battere Dumbo

Scende di un’ulteriore posizione A un Metro da Te (qui la nostra recensione). Il teen drama interpretato da Haley Lu Richardson e Cole Sprouse e incentrato su una coppia di adolescenti malati di fibrosi cistica riesce a dimostrare alla sua terza settimana un’ottima resistenza a lungo termine: se all’esordio il film ha guadagnato € 1.350.583 e sette giorni fa addirittura € 1.430.345, oggi l’incasso scende lievemente a € 1.209.719, ma si mantiene comunque sopra il milione. Visto il target di riferimento, la pellicola non avrebbe potuto andare meglio e, per l’ennesima volta, il suo ottimo piazzamento dimostra come questi prodotti funzionino bene in Italia: pochi mesi fa, anche il flop internazionale Il Sole a Mezzanotte riuscì infatti a raggiungere la top3 italiana. Ad ogni modo, A un Metro da Te è un buon successo anche all’estero: costato $9,000,000, ha attualmente guadagnato $62,591,252 worldwide.

Nei piani bassi, esordisce al quarto posto Noi, che potrebbe però conquistare la top3 settimana prossima, calcolando anche gli introiti dei sette giorni completi. Segue Bentornato Presidente, unico italiano in classifica, che passa dal terzo al quinto posto, mentre esordiscono Book Club e Il Viaggio di Yao al sesto e al settimo. Si mantiene in ottava posizione Captain Marvel, seguito da Il Professore e il Pazzo e The Prodigy, che chiudono la top10.

Gabriele Landrini

Redattore | Perché il cinema non è solo un'arte, è uno stile di vita | Film del cuore: Gli Uccelli | Il più grande regista: Alfred Hitchcock | Attore preferito: Marcello Mastroianni | La citazione più bella: "Vorrei non amarti o amarti molto meglio." (L'Eclisse)


Siti Web Roma