Agnès Varda è morta: addio alla celebre regista e sceneggiatrice belga

scritto da: Stefano Terracina

È l’agenzia di stampa France Presse a dare la notizia: la celebre regista, sceneggiatrice e fotografia belga Agnès Varda si è spenta oggi all’età di 90 anni. La Varda è morta nella sua casa questa notte, a causa di alcune complicazioni dovuto al cancro; era circondata dalla famiglia e da amici.

Nata in Belgio nel 1928, Agnès Varda perfezionò la sua formazione alla Sorbona di Parigi e, in seguito, alla scuola di Belle Arti. Nel 1955 realizzò La Pointe Courte (con Philippe Noiret come interprete e Alain Resnais come montatore), considerato una sorta di precursore della Nouvelle Vague, nonostante la stessa Varda abbia più volte rifiutato questa etichetta durante la sua carriera, fatta non solo di lungometraggi ma anche di moltisismi documentari apprezzati in tutto il mondo.

Addio ad Agnès Varda, celebre regista e sceneggiatrice belga

Dopo Cleo dalle 5 alle 7  (1961) e Il verde prato dell’amore (1965, Orso d’Argento al Festival di Berlino), ha diretto Senza tetto né legge (1985), vincendo il Leone d’Oro alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. È stata insignita di un Premio César onorario nel 2005 e nello stesso anno ha fatto parte della giuria del Festival di Cannes: sempre la kermesse francese, nel 2015, le ha conferito la Palma d’Oro onoraria.

Nel 2018 ha ricevuto l’Oscar alla carriera e nello stesso anno il suo documentario Visages villages ha ricevuto una candidatura come miglior documentario: con questa candidatura Agnès Varda è diventata la persona più anziana a venire candidata agli Academy Awards.

Stefano Terracina

Direttore responsabile e editoriale | Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)


Siti Web Roma