Bob Iger, CEO della Disney, commenta le parole di Scorsese e Coppola sui cinecomic

scritto da: Stefano Terracina

Dopo le pesanti critiche di Martin Scorsese e Francis Ford Coppola sui cinecomic, Bob Iger, presidente e CEO della Disney, è intervenuto sulla questione in una recente intervista. In merito ai commenti dei due grandi maestri del cinema, Iger si è espresso in maniera altrettanto schietta, dichiarando:

“Quando Francis Ford Coppola usa il termine ‘spregevoli’, direi a mia volta che si tratta di una parola ‘spregevole’, che personalmente userei soltanto nei confronti di qualcuno che commette una strage. Qui stiamo soltanto parlando di film”. 

Iger rincara poi la dose, sottolineando quanto i commenti di Scorsese e Coppola siano estremamente irrispettosi nei confronti di tutte le persone che lavorano a questi film: “A chi si stanno rivolgendo esattamente? A Kevin Feige? A Taika Waititi o Ryan Coogler? O forse a Robert Downey Jr. o Scarlett Johansson? Non sono infastidito dai loro commenti e non la prendo sul personale, ma onestamente penso che si tratti di una mancanza di rispetto nei confronti di chi a questi film ci lavora… film che vengono visti da milioni di persone in tutto il mondo”. 

A questo punto Iger ci va giù pensante: “Mi volete dire che quando Ryan Coogler realizza un film come Black Panther, sta facendo qualcosa di inferiore a quello che Martin Scorsese o Francis Ford Coppola hanno fatto con uno dei loro film? Ecco, l’ho detto”.   

Bob Iger, CEO della Disney, commenta le parole di Scorsese e Coppola sui cinecomic

“Il nostro business si basa sul fare soldii”, continua Iger. “E i nostri affari sono redditizi. Ma allo stesso tempo cerchiamo di bilanciare la cosa col raccontare a tutto il mondo delle grandi storie ricche di valori nobili, supportando i nostri oltre 200.000 dipendenti in tutto il mondo con grande cura, franchezza e rispetto. Martin Scorsese e Francis Ford Coppola sono due persone per le quali nutro la massima stima in merito ai film che hanno fatto, film che ho apprezzato e che tutti noi abbiamo visto e maato. Se vogliono lamentarsi dei film, ne hanno comunque diritto.”

Fonte: The Wall Street Journal

Stefano Terracina

Direttore responsabile e editoriale | Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)


Siti Web Roma