Doctor Sleep redime Shining di Stanley Kubrick secondo Stephen King

scritto da: Stefano Terracina

È un fatto risaputo che Stephen King non sia un fan dell’adattamento cinematografico di Shining ad opera di Stanley Kubrick. Adesso però, sembra che il celebre romanziere abbia finalmente messo da parte tutto l’astio nutrito nei confronti dell’opera di Kubrick, grazie all’adattamento di Doctor Sleep ad opera di Mike Flanagan, attualmente nelle nostre sale.

In una recente chiacchierata con Entertainment Weekly, infatti, King avrebbe dichiarato: “Ho letto molto attentamente la sceneggiatura di Doctor Sleep. Volevo fare un buon lavoro col sequel, considerato che il pubblico conosce molto bene Shining. Non avevo intenzione di fare casini. Ho amato tutti i film di Mike Flanagan, con cui avevo già lavorato per l’adattamento de Il Gioco di Gerald. Proprio per questo motivo, ho letto la sceneggiatura con molta, moltissima attenzione e ricordo di aver pensato: ‘Da questo momento, tutto quello che ho sempre disprezzato della versione di Shining fatta da Stanley Kubrick è redento’.”

Nelle ultime ore è stato lo stesso Mike Flanagan a rivelare che il sodalizio artistico con Stephen King potrebbe continuare grazie alla realizzazione di un nuovo adattamento cinematografico basato sull’opera del maestro del brivido (qui le dichiarazioni del regista in merito).

Cosa ne pensate?

Doctor Sleep redime Shining di Stanley Kubrick secondo Stephen King

Doctor Sleep (qui la recensione) è il seguito della storia di Danny Torrance, a 40 anni dalla sua terrificante permanenza all’Overlook Hotel in Shining. Ewan McGregor, Rebecca Ferguson e Kyliegh Curran sono i protagonisti di questo thriller soprannaturale diretto da Mike Flanagan, basato su una sua sceneggiatura tratta dal romanzo di Stephen King.

Ancora irrimediabilmente segnato dal trauma che ha vissuto da bambino all’Overlook, Dan Torrance ha combattuto per trovare una parvenza di pace. Ma questa tregua va in frantumi quando incontra Abra, un’adolescente coraggiosa con un potente dono extrasensoriale, noto come la “luccicanza”. Riconoscendo istintivamente che Dan condivide il suo potere, Abra lo contatta, invocando disperatamente il suo aiuto contro la spietata Rose the Hat e i suoi seguaci, i membri del ‘True Knot’, che si nutrono della Luccicanza degli innocenti alla ricerca della loro immortalità. Formando un’improbabile alleanza, Dan e Abra si impegnano in una brutale lotta tra la vita e la morte contro Rose the Hat. L’innocenza di Abra e l’intrepida consapevolezza della sua Luccicanza costringono Dan a invocare i suoi stessi poteri come mai prima d’ora – affrontando immediatamente le sue paure e risvegliando i suoi fantasmi del passato.

Stefano Terracina

Direttore responsabile e editoriale | Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)


Siti Web Roma