Doris Day è morta: addio alla “fidanzatina ‘America”

scritto da: Stefano Terracina

Apprendiamo da Variety la notizia della scomparsa, all’età di 97 anni, di Doris Day, attrice e cantante statunitense, una delle star più acclamate a cavallo tra gli anni ’50 e ’60, con all’attivo 39 film, 75 ore di programmi tv e oltre 650 canzoni registrate.

Nata a Cincinnati nel 1922, raggiunse il successo negli anni ’40 come cantante, per poi imporsi nel mondo del cinema e della televisione a partire dal decennio successivo. Grazie alla sua voce, alle sue abilità (non solo nel canto e nella recitazione, ma anche nel ballo), al suo colore di capelli e alla sua immagine vivace ed esuberante, venne in poco tempo definita dai media la “fidanzatina d’America”.

Nel corso della sua carriera è divenuta celebre per aver recitato in numerose commedie di successo (che contribuirono ad accrescere la sua fama di “ragazza della porta accanto”), ma anche per aver preso parte a numerose pellicole drammatiche. Tra i suoi ruoli più famosi si ricordano Amore sotto coperta (1948), Tè per due (1950), Amami o lasciami (1955) e L’uomo che sapeva troppo (1956) di Alfred Hitchcok, in cui interpreta anche il celebre tema musicale Whatever will be (que sera sera)”, uno dei suoi maggiori successi musicali.

Si è spenta all’età di 97 anni Doris Day la “fidanzatina d’America”

Negli anni a venire recitò ne Il gioco del pigiama (1957), Attenti alle vedove (1959), Il letto racconta (1959), Amore, ritorna! (1961), La ragazza più bella del mondo (1962), Non mandarmi fiori (1964) e Che cosa hai fatto quando siamo rimasti al buio? (1968), una delle sue ultime interpretazioni prima del ritiro ufficiale, all’età di quarantasei anni, dalle scene cinematografiche per dedicarsi alla televisione.

Dal 1968 al 1973 è stata la protagonista della fortunata serie tv The Doris Day Show, pensata appositamente per lei, nella quale venne coinvolta non solo in qualità di interprete ma anche di produttrice. Nel corso della sua carriera ha ricevuto una nomination agli Oscar e ha vinto un Golden Globe e un Grammy Award. Nel 2008 le è stato conferito il Grammy Award alla carriera.

Doris Day è nota anche per il suo costante e riconosciuto impegno nella lotta per la protezione degli animali per mezzo di una sua fondazione, la “Doris Day Animal League”.

Stefano Terracina

Direttore responsabile e editoriale | Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)


Siti Web Roma