Joker: le famiglie delle vittime del Massacro di Aurora scrivono alla Warner Bros.

scritto da: Stefano Terracina

A quanto pare i famigliari delle vittime del Massacro di Aurora, la strage compiutasi nella cittadina del Colorado nel 2012 durante la proiezione della prima del film Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno, sembrano essere molto preoccupate per l’imminente uscita in America di Joker, il cinecomic DC diretto da Todd Phillips e interpretato da Joaquin Phoenix.

Le famiglie che hanno perso i loro cari durante la strage, infatti, hanno scritto una lettera aperta alla Warner Bros. – la casa di distribuzione del film – per invitare la major a sostenere la sicurezza sulle armi, dal momento che il film dedicato alle origini del Clown Principe del Crimine ha già suscitato diverse polemiche per la violenza contenuta al suo interno.

La lettera in questione è stata firmata da diversi genitori che hanno perso i loro figli durante la sparatoria: le famiglie scese in prima linea non hanno chiesto il boicottaggio o il divieto della pellicola; bensì hanno chiesto alla Warner di usare la propria posizione privilegiata per fare pressione sui leader del Congresso in merito alla riforma delle armi, invitandoli a finanziare fondi per i sopravvissuti insieme ad una serie di programmi contro la violenza armata.

Naturalmente, la risposta della casa di produzione non si è fatta attendere. Attraverso un comunicato ufficiale, la major ha infatti dichiarato: “Non fate l’errore di credere che un personaggio dei fumetti come Joker sia un sostegno alla violenza di qualsiasi tipo nel mondo reale. Non è intenzione del film, del regista o dello studio sostenere questo personaggio come un eroe. La violenza armata nella nostra società è un problema cruciale. Estendiamo la nostra più profonda solidarietà a tutte le vittime e alle famiglie colpite non solo dal Massacro di Aurora, ma anche da tutte le altre tragedie. La nostra azienda si impegna da sempre a sostenere le vittime di violenza, tra cui quelle di Aurora, e nelle ultime settimane ci siamo uniti ad altri leader aziendali per invitare i responsabili politici a emanare una legislazione bipartisan per affrontare questa enorme piaga. Parallelamente, la Warner Bros. ritiene che una delle funzioni dello storytelling sia quella di far nascere conversazioni importanti su questioni cruciali e complesse”. 

Le famiglie delle vittime del Massacro di Aurora scrivono alla Warner Bros. in vista dell’uscita di Joker

Joker (qui il trailer ufficiale) è incentrato sulla figura dell’iconico villain ed è una storia originale a sé stante, mai apparsa sul grande schermo. L’esplorazione di Phillips su Arthur Fleck (Phoenix), un uomo ignorato dalla società, non è soltanto uno studio crudo del personaggio, ma una storia più ampia che si prefigge di lasciare un insegnamento, un monito.

Durante il giorno lavora come pagliaccio, di notte si sforza di essere un comico di cabaret… ma scopre che lo zimbello sembra essere proprio lui. Intrappolato in un’esistenza ciclica sempre in bilico tra apatia e  crudeltà, Arthur prenderà una decisione sbagliata che provocherà una reazione a catena di eventi, utili alla cruda analisi di questo personaggio.

Oltre a Joaquin Phoenix, il cast annovera anche il due volte premio Oscar Robert De Niro, Zazie Beetz, Brett Cullen, Bill Camp, Frances Conroy, Glenn Fleshler, Douglas Hodge, Marc Maron, Josh Pais e Shea Whigham.

Il film, vincitore del Leone d’Oro a Venezia 76, arriverà nelle sale americane il 4 ottobre 2019 (in quelle italiane uscirà il giorno prima, il 3). Il budget si aggirerà intorno ai 55 milioni di dollari. Emma Tillinger Koskoff (The Wolf of Wall Street) figurerà come produttrice; Richard Baratta sarà, invece, il produttore esecutivo. Tra i produttori figurerà anche Bradley Cooper attraverso la sua Joint Effort.

La compositrice irlandese Hildur Guðnadóttir (Maria Maddalena, Soldado) curerà la colonna sonora. Le riprese del film si sono svolte a New York. Phillps, oltre a curare la regia, si occuperà anche della sceneggiatura insieme a Scott Silver.

Fonte: Variety, Variety

Stefano Terracina

Direttore responsabile e editoriale | Cresciuto a pane, latte e Il Mago di Oz | Film del cuore: Titanic | Il più grande regista: Stanley Kubrick | Attore preferito: Michael Fassbender | La citazione più bella: "Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile." (A Beautiful Mind)


Siti Web Roma