Game of Thrones: curiosità e aspettative sulla stagione finale

scritto da: Lucia Lorenzini

Al gioco del trono o si vince o si muore!”. La premiere dell’ottava e ultima stagione di Game of Thrones è imminente, arriverà in Italia su Sky Atlantic il 15 aprile. Dopo due anni di attesa, l’inverno è arrivato, con sei episodi densi d’azione. La stagione numero otto è immersa nella segretezza, ma grazie a trailer, interviste al cast, alle teorie fantasiose che girano nel web e tanto altro ancora, siamo stati in grado di analizzare alcuni dettagli su quello che sarà il finale. No, non sappiamo chi sopravvivrà alla guerra imminente o chi salirà sul Trono di Spade, ma l’unica certezza è che alcuni dei nostri personaggi preferiti moriranno prima della fine della serie.

Game of Thrones 8: quello che sappiamo!

La stagione finale debutterà negli USA sulla HBO domenica 14 aprile e andrà in onda fino a domenica il 19 maggio con l’episodio finale che chiuderà la serie. In Italia sarà trasmesso su Sky Atlantic il giorno dopo, e quindi assisteremo alla puntata conclusiva lunedì 20 maggio. Gli episodi saranno solo sei, ma la durata sarà maggiore: se il finale della settima stagione è stato l’episodio più lungo di Game of Thrones, con oltre 80 minuti, questa durata rappresenterà lo standard della stagione conclusiva. I primi due episodi della nuova stagione saranno di un’ora, ma gli ultimi quattro saranno di circa 1 ora e 20 minuti ciascuno. Secondo Variety, il budget per l’ottava stagione è stato di circa 15 milioni di dollari a episodio.

La premiere ha come scenario Winterfell. L’esercito di Daenerys marcia verso nord, in un parallelismo con il pilot della prima stagione in cui l’esercito di Robert Baratheon si dirige a Winterfell. Ci saranno reunion e nuove conoscenze, ma non troppe: molti personaggi sono morti, quindi i restanti protagonisti avranno modo di confrontarsi in maniera interessante. Ad esempio Jon e Arya, che non si vedono nella stessa scena dalla prima stagione.

Aspettative e teorie plausibili sull’ottava stagione

Il web è pieno di teorie fantasiose sulla fine che faranno i nostri protagonisti. Ne abbiamo selezionato alcune che potrebbero avere un riscontro reale nella trama.

Cersei Lannister (probabilmente) morirà!

Cersei (Lena Headey) si è completamente trasformata dopo la perdita dei tre figli, eventi che l’hanno resa senza un briciolo di umanità. Una devoluzione che ha alienato anche il suo gemello, Jaime (Nikolaj Coster-Waldau), l’unica persona che è rimasta accanto a lei per tutto questo tempo. Ma chi ucciderà Cersei? Una teoria popolare ruota intorno alla profezia di Maggy the Frog (l’indovina che svela la profezia a Cersei nella puntata 5×01), la quale afferma che Cersei verrà strangolata dal “Valonqar”, ossia suo fratello minore.

L’ovvia interpretazione della profezia è che Tyrion (Peter Dinklage) la ucciderà, ma anche il gemello Jaime è tecnicamente nato dopo Cersei (di pochi minuti), il che lo rende il fratello minore. Il lento ma significativo arco di redenzione di Jamie lo ha reso un eroe improbabile, e quale migliore giustizia poetica ci sarebbe se non quella di vedere Cersei uccisa per mano dell’unico uomo di cui si fida?

Jon scoprirà le sue origini

Uno dei misteri più lunghi di Westeros è stato risolto nella stagione 7, quando finalmente è stato confermato che Jon (Kit Harington) non è il figlio di Ned Stark (Sean Bean), ma della sorella di Ned, Lyanna Stark (Aisling Franciosi), e Rhaegar Targaryen (Wilf Scolding). Rhaegar aveva annullato il suo matrimonio con la prima moglie, Elia Martell, per sposare Lyanna in segreto, il che significa che Jon non è solo un bastardo, ma anche il vero erede del Trono di Spade.

Da un punto di vista drammatico, questo rende le cose interessanti, perché la storia non riguarda più chi sono i genitori di Jon – ha spiegato il produttore esecutivo DB Weiss a TV Insider – Riguarda cosa succederà quando Jon lo scoprirà”. L’ultima stagione si è conclusa con l’avvicinamento tra Jon e Daenerys (Emilia Clarke), che sappiamo essere sua zia. I Targaryen hanno una storia di matrimoni tra consanguinei per mantenere la linea di sangue “pura”. Quindi non sarà troppo sorprendente se la situazione diventerà strana per Jon e Daenerys nella Stagione 8, specialmente se…

game of thrones 1

Daenerys rimane incinta

Un bambino nato dal rapporto tra Jon (sangue di lupo e drago) e Daenerys (drago purosangue) è il vero e proprio erede al Trono di Spade, e potrebbe sicuramente complicare la guerra per la conquista dei Sette Regni. Siamo quasi convinti che Jon non è interessato a salire sul Trono di Spade, ma per Daenerys è l’unica ragione di vita, quindi assicurarsi una discendenza legittima potrebbe un ulteriore asso nella manica.

Arya cancellerà almeno un altro nome dalla sua lista

La famigerata lista dei nomi da uccidere di Arya (Maisie Williams) si è allungata nel corso delle stagioni. Molti sono stati uccisi, ma altri sono ancora in vita. Tra questi ci sono Cersei, il Mastino, la Montagna, Ilyn Payne, Beric Dondarrion e Melisandre. Se Cersei, come supponiamo, verrà uccisa da Jamie, per Arya la lista si accorcerà e sarà invece interessante vedere l’incontro con il Mastino (Rory McCann). Arya crede che il Mastino sia morto dopo averlo lasciato agonizzante a seguito del suo scontro con Brienne di Tarth, e quasi sicuramente i due si rincontreranno in quest’ultima stagione. Siamo sicuri che Arya cancellerà almeno un altro nome, ma non siamo in grado di dire chi sarà il fortunato.

game of thrones 4

Il destino di Sansa

Sansa Stark (Sophie Turner) è il personaggio che ha sofferto più di chiunque altro e finalmente sembra aver trovato la tranquillità. È la Lady di Winterfell, e si è riunita alla maggior parte della sua famiglia. Dopo l’esecuzione di Ditocorto (Aidan Gillen) la scorsa stagione, si è liberata dagli uomini terribili che le hanno distrutto la vita. Sansa non ha mai vissuto una vita serena, cosa ne sarà di lei? Cosa la motiverà? Sophie Turner ha speigato a The Hollywood Reporter: “Al momento cerca di mantenere Winterfell un bel posto dove vivere. Ma sotto la crescente minaccia dei White Walkers, Winterfell comincia ad essere un posto molto strano per lei”. Ora che è la Lady di Winterfell accetterà il fatto che Jon si è inginocchiato a Daenerys Targaryen? E soprattutto Sansa accetterà il volere della regina dei draghi?

Sarà davvero la fine di GOT?

La settimana seguente al finale della serie, la HBO ha in serbo un regalo per i fan. Un documentario del dietro le quinte della serie, Game of Thrones: The Last Watch, che avrà una durata di due ore. Inoltre, il primo dei quattro libri con i dettagli sul dietro le quinte sulla creazione dello show uscirà in contemporanea. Ma non disperiamo, perché non sarà davvero la fine del mondo creato da George R.R. Martin. La HBO aveva cinque potenziali spin-off per riempire il vuoto lasciato da Game of Thrones, ma sono stati cancellati tutti, con l’unica eccezione di una serie tv prequel che già aveva convinto i produttori ed era passata alla fase successiva, cioè la realizzazione di un episodio pilota.

game of thrones 3

Il prequel sarà ambientato durante l’Età degli Eroi, quindi migliaia di anni prima degli eventi narrati nella serie originale. Jane Goldman si occuperà di scrivere la serie, figurando anche in qualità di showrunner e collaborando attivamente con l’autore George R.R. Martin. Lo stesso Martin ha confermato che nessuno dei personaggi o degli attori della serie originale apparirà nel prequel.

S.J. Clarkson (The Defenders, Jessica Jones) è stata incaricata di occuparsi della regia. La Clarkson sarà coinvolta anche in qualità di produttrice esecutiva. Il cast della serie include la candidata all’Oscar Naomi Watts (21 Grammi, The Impossible), Josh Whitehouse (Poldark, Valley Girl), Naomi Ackie (Star Wars: Episode IX), Denise Gough (Angels in America, Guerrilla), Jamie Campbell Bower (Sweeney Todd, Mortal Instruments), Sheila Atim (Harlots), Ivanno Jeremiah (Black Mirror, Humans), Georgie Henley (The Chronicles of Narnia), Alex Sharp (To the Bone) e Toby Regbo (Fantastic Beasts: The Crimes of Grindelwald).

Il presidente della programmazione di HBO, Casey Bloys, ha confermato che il nuovo show farà il suo debutto non prima di un anno dalla conclusione di Game of Thrones. In attesa, quindi, dell’ultima stagione del Trono di Spade vi regaliamo una moneta di Braavos: “Valar Morghulis”.

Lucia Lorenzini

Redattrice | Dipendente da cinema e serie tv fin da quando ha iniziato a usare il telecomando | Film del cuore: Casablanca | Il più grande regista: Martin Scorsese | Attore preferito: Leonardo DiCaprio | La citazione più bella: "Luke, sono tuo padre" (Star Wars Episodio V - L'Impero Colpisce Ancora)


Siti Web Roma